Point Line Cloud

Progetto sostenuto da MIUR Alta formazione artistica e Ambasciata degli Stati Uniti in Italia realizzato da Centro Ricerche Musicali - CRM, Roma

in collaborazione con:

  • Conservatorio di Musica Santa Cecilia, Roma
  • Conservatorio di Musica Alfredo Casella, L’Aquila
  • Conservatorio di Musica Luigi Canepa, Sassari
  • Conservatorio di Musica Francesco Morlacchi, Perugia
  • Conservatorio di Musica Giuseppe Martucci, Salerno

Point Line Cloud è il titolo del progetto musicale di Curtis Roads, figura fondamentale della musica di ricerca, protagonista storico della computer music internazionale, a cui si ispira il progetto promosso dai cinque Istituti di alta formazione artistica promotori della masterclass specialistica destinata a studenti, compositori e operatori musicali.

Curtis Roads

Seminari Composing electronic music: a new aesthetic

(si terranno in lingua inglese)

29 giugno 2016 (ore 11) Conservatorio di Musica Alfredo Casella, L’Aquila Coordinamento del M° Maria Cristina De Amicis, docente al Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie

30 giugno 2016 (ore 10) Conservatorio di Musica Santa Cecilia, Roma Evento EMUFest 2016 Coordinamento del M° Michelangelo Lupone, Coordinatore e docente al Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie

1 luglio 2016 (ore 14) Conservatorio di Musica Luigi Canepa, Sassari Coordinamento del M° Walter Cianciusi, Coordinatore e docente al Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie

2 luglio 2016 (ore 10) Conservatorio di Musica Luigi Canepa, Sassari Coordinamento del M° Walter Cianciusi, Coordinatore e docente al Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie

4 luglio 2016 (ore 11) Conservatorio di Musica Francesco Morlacchi, Perugia Coordinamento del M° Enrico Cocco, docente di Musica Elettroacustica al Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie

5 luglio 2016 (ore 12.30) Conservatorio di Musica Giuseppe Martucci, Salerno a cura del M° Silvia Lanzalone, Coordinatore e docente al Dipartimento di Musica e Nuove Tecnologie

Concerto Point Line Cloud

Musica Elettronica e Opere audiovisuali

30 giugno 2016 (ore 20.30) Conservatorio Santa Cecilia, Roma Sala Accademica

  • Pictor Alpha (2003) [3:23] con video
  • Touche pas (2009) [5:26]
  • Always (2013) [6:55]
  • Never (2010) [7:30]
  • Epicurus (2010) [3:06]
  • Then (2016) [17:00]
  • Modulude (2016) [7:45]
  • Sculptor (2001) [3:13] con video

Musica Curtis Roads
Video Brian O’Reilly


CURTIS ROADS

Crea, insegna e si dedica alla ricerca in quell’ambito interdisciplinare che abbraccia la musica e le tecnologie del suono. Ha studiato Composizione musicale elettronica e Computer music al California Institute of the Arts (CalArts), alla University of California, San Diego (UCSD) e ha svolto un Dottorato di ricerca alla Université Paris 8, Francia. E’ stato Editor e Editor associato del Computer Music Journal (The MIT Press) dal 1978 al 2000, e cofondatore della International Computer Music Association (ICMA) nel 1979.

Ricercatore al MIT (1980-86) ha anche lavorato nella industria del software per decenni. Ha insegnato Composizione musicale elettronica alla Harvard University e Tecniche di sintesi del suono alla Università di Napoli. E’ stato direttore della Pedagogia presso Les Atelier UPIC (divenuti in segito CCMIX) e Lettore presso il Dipartimento di Musica dell’ Université Paris 8.
 Tra i suoi libri sono da menzionare: Foundation of Computer Music (1985, The MIT Press), The Computer Music Tutorial (adottato come testo di studio della computer music, in ambito internazionale e tradotto in Francese, Giapponese, Cinese), l’antologia Musical Signal Processing. Il suo testo Microsound (2001, the MIT Press) presenta tecniche ed estetiche di composizioni con particelle sonore.

Pioniere nello sviluppo della Sintesi granulare del suono (Granular synthesis, 1974) ha anche sviluppato con Alberto del Campo il programma PulsarGenerator (2001), distribuito dal Center for Research in Electronic Art Technology (CREATE) al UCSB. Un’altra sua invenzione è il Creatovox, uno strumento espressivo per la “virtuoso performance” , basato sulla sintesi di grani sonori e altre particelle sonore.

Ha scritto numerosi brani elettroacustici, tra questi la sua composizione Clang-tint (1994), commissionata dal Ministero della Cultura Giapponesee e Kunitachi College of Music, Tokyo.
La sua musica è disponibile su CD prodotti dal MIT Media Laboratory, Wergo, OR, Mode, and Asphodel.


La sua collezione di composizioni elettroniche “Point Line Cloud” ha vinto l’Award of Distinction nel 2002 della Ars Electronica di Linz ed è stata pubblicata su CD + DVD dall’etichetta Asphodel nel 2005. Nel 2015 Roads scrive il libro Composing Electronic Music: A New Aesthetic (f2015) Oxford University Press e, a breve, sarà pubblicata una edizione aggiornata di The Computer Music Tutorial.

Curtis Roads